In evidenza

Corso PHTC - Pre And Hospital Trauma Care 20 dicembre 2022 - Agevolazioni Speciali per gli iscritti Nursind e CGS

Extra And HOSPITAL TRAUMA CARE BASE Si sono compiuti importanti sforzi per ridurre l’incidenza e limitare le conseguenze della mortalità per trauma. Questa “piaga”, continua a essere la principale causa di morte e d’invalidità per la popolazione ...

Continua a leggere

Corso di BLSD American Heart Association 07 Marzo 2023 - Agevolazioni speciali per gli iscritti Nursind e CGS Catania

Gli Iscritti NurSind e CGS Catania Pagano il solo Costo delle Pubblicazioni  Data:  07 Marzo 2023   Il corso Provider BLS (BLSD + PBLSD) AHA è volto ad acquisire e fare prorie le conoscenze relative alle manovre di rianimazione cardiopolmonare ...

Continua a leggere

Corso di BLSD American Heart Association 16 Gennaio 2023 - Agevolazioni speciali iscritti NurSind - CGS

CORSO AHA BLS (BLSD E PBLSD) PER PERSONALE SANITARIO/LAICO Gli Iscritti NurSind e CGS Catania Pagano il solo Costo delle Pubblicazioni Data 16 Gennaio 2023     Il corso Provider BLS (BLSD + PBLSD) AHA è volto ad acquisire e fare proprie ...

Continua a leggere

Corso ACLS Provider- American Heart Association 07 - 08 Febbraio 2023 Agevolazioni Speciali per gli Iscritti Nursind

Corso ACLS Provider - American Heart Association 07 - 08  Febbraio 2023  Il Supporto vitale cardiovascolare avanzato (ACLS) si basa sul BLS, con un’enfasi particolare sull’importanza di una RCP continua e di alta qualità. Attraverso istruzioni ...

Continua a leggere

Corso ACLS Provider- American Heart Association 28-29 Marzo 2023

Corso  ACLS Provider 28-29 Marzo 2023   Il Supporto vitale cardiovascolare avanzato (ACLS) si basa sul BLS, con un'enfasi particolare sull'importanza di una RCP continua e di alta qualità. Attraverso istruzioni pratiche e casi simulati, gli studenti ...

Continua a leggere

Corso PHTC – Pre And Hospital Trauma Care 18 Gennaio 2023 – Agevolazioni Speciali per gli iscritti Nursind e CGS

Si sono compiuti importanti sforzi per ridurre l’incidenza e limitare le conseguenze della mortalità per trauma. Questa “piaga”, continua a essere la principale causa di morte e d’invalidità per la popolazione al di sotto dei 45 ...

Continua a leggere

Corso PHTC – Pre And Hospital Trauma Care 25 Gennaio 2023 – Agevolazioni Speciali per gli iscritti Nursind e CGS

Si sono compiuti importanti sforzi per ridurre l’incidenza e limitare le conseguenze della mortalità per trauma. Questa “piaga”, continua a essere la principale causa di morte e d’invalidità per la popolazione al di sotto dei 45 ...

Continua a leggere

CNFE Italia

La società è stata fondata nella convinzione che il successo di ogni progetto dipende dal gioco di Squadra. La diffusione della cultura dell’Emergenza può veramente contribuire a salvare molte vite. Chi ama la vita non può esimersi dal soccorrere chi, nel momento critico, ha bisogno. Il nostro contributo a questo concetto è espresso attraverso queste pagine e nel nostro lavoro. . "

News

Un equipe affiatata, la migliore possibilità per un paziente di sopravvivere… 

Mercoledì tre infermieri (Katia De Bei, Riccardo Baldo, Gina Valentino) e la OSS Tiziana Cavallarin dell’ospedale di Chioggia stanno volando verso Parigi. Improvvisamente,  dietro di loro, un giovane sembra dormire con uno strano “russare”. Ma i 4 sanitari quel respiro pesante lo riconoscono subito: si alzano e chiamano quel signore, che non risponde. Il polso è ASSENTE, è in arresto cardiaco. Senza indugiare, iniziano a eseguire il massaggio cardiaco esterno, stendendolo in corridoio.

Massaggio cardiaco e defibrillazione e , dopo 10 minuti, il cuore ricomincia improvvisamente a battere. Nel frattempo arriva l’ossigeno, mentre i sanitari continuano a monitorare i parametri vitali e la pressione fino all’atterraggio a Parigi dove viene affidato ai medici locali.

Trovarsi al posto giusto al momento giusto. Anche a novemila metri d’altezza a bordo di un volo vacanziero, quando, per puro caso, vi è la necessità di intervenire su una vittima in arresto cardiaco che attraverso i giusti passaggi sopravvive senza danno neurologico. Troppo giovane per essere l’ultimo battito e i sanitari lo sanno, agiscono in fretta e lo salvano.

«Grazie e scusatemi», ha detto il giovane quando si è ripreso. Non crediamo che vi sia bisogno di scuse ma d’esempio; l’esempio di chi, coraggioso e professionista non esita ad intervenire ogni qualvolta la situazione lo renda “imperativo”

Stoian Alin: “Con un collega lo abbiamo portato fuori dall’acqua, gli abbiamo praticato la rianimazione e finalmente si e’ ripreso”

Un bambino di 12 anni ha rischiato di morire annegato a Ostia sabato scorso, dopo un malore. A salvargli la vita ci ha pensato un 38 enne bagnino romano, Alin, che la mamma del dodicenne, Olga, ha ringraziato con parole al miele: «Mille grazie ad Alin per aver salvato mio figlio, gli ha regalato una seconda vita», le sue parole per ringraziare Continua a leggere

Vi sentireste sicuri se a scuola di vostro figlio, o nel vostro ufficio, non ci fossero estintori, né prove di evacuazione degli edifici? Sicuramente no. Probabilmente, invece, non fate caso se nella stessa scuola o ufficio ci sia o meno un defibrillatore. Eppure, mentre di incendio muoiono ogni anno circa 180 persone, le vittime di arresto cardiaco sono più di 60.000, 1 ogni 8 minuti e 45 secondi. Continua a leggere

Attraverso un Progetto Formativo Finanziato, il CNFE e ARCHE’ Impresa Sociale SRL, mirano a ottenere la formazione gratuita per un numero quanto più possibile elevato di liberi professionisti. La formazione riguarderà una serie di programmi di “Formazione Avanzata Professionalizzante” (FAP) senza alcun costo. Il piano formativo prevede i corsi di 1) BLS Adulto, Pediatrico, Lattante e Continua a leggere

L’infarto miocardico acuto (IMA) è una grave forma di insufficienza coronarica acuta dovuta all’occlusione trombotica di un ramo coronarico. Senza un adeguato trattamento, l’IMA comporta una elevata mortalità e la compromissione della funzione contrattile del cuore, causa di eventi avversi successivi e nuovi ricoveri, con ripercussioni sulle capacità lavorative e sulla qualità della vita. Continua a leggere

 Riconoscere i sintomi dell’infarto è a volte difficile anche per gli esperti di Emergenza -Urgenza. Vediamo quali possono essere i sintomi da considerare.

L‘infarto è in altre parole la necrosi del tessuto muscolare cardiaco, per questo è più corretto parlare i infarto miocardico che è determinato dall’assenza di apporto di ossigeno al tessuto miocardico. Solitamente la mancata ossigenazione di questo tessuto è conseguenza di una trombosi di un grosso ramo coronarico, ovvero un coagulo di sangue che aderendo alle pareti non lesionate dei vasi impedisce il corretto apporto di sangue, e dunque ossigeno, al cuore. La pericolosità dell’infarto per un soggetto dipende dal grado e dalla durata Continua a leggere

Fonte :http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/scenari_rischio.wp

Per preparare le strutture di Protezione Civile a fronteggiare e gestire un’emergenza sonoRisultati immagini per medicina delle catastrofi necessari specifici piani di emergenza. In essi sono individuati gli obiettivi da conseguire per organizzare un’adeguata risposta di protezione civile al verificarsi dell’evento. Un piano di emergenza predispone un sistema articolato di attivazione di uomini e mezzi, organizzati secondo un quadro logico e temporalmente coordinato che costituisce il modello di intervento.

Continua a leggere

Azioni

Azioni per i media selezionati